Tutti conosciamo l'anello donato a Kate Middleton dal principe William per suggellare il proprio amore.


Uno spettacolare zaffiro blu notte di forma ovale di 12ct circondato da una corona di 14 diamanti su una montatura di oro bianco 18kt.

Un anello da fiaba che incantò e affascinò il mondo già nel 1981 quando Lady Diana lo ebbe in regalo dal principe Carlo d'Inghilterra.


Alzi la mano chi ne desidera uno simile.



Da sempre lo zaffiro è simbolo di nobiltà, verità, sincerità e fedeltà.

Il suo nome, che si può pronunciare anche con l'accento sulla prima sillaba (cioè zàffiro), ha un'origine controversa.

Secondo la teoria più accreditata il termine deriva dal greco sappheiros che significa azzurro; altre teorie lo fanno derivare dal sanscrito sanipriya, pietra sacra a Saturno, o dall'ebraico sappir, pietra preziosa.

Lo zaffiro è una gemma inorganica composta chimicamente da ossido di alluminio; appartiene alla famiglia dei corindoni, così come il rubino.

Il colore principale che lo identifica è il blu-azzurro.

La presenza di inclusioni di ferro e titanio in piccolissime percentuali è causa le variazioni di colore e comprende diverse sfumature: blu chiaro, blu scuro, blu-violetto e blu-verde.

In natura gli zaffiri si trovano in tanti colori, alcuni molto più rari di altri, come giallo, arancione, rosa-arancio, marrone, nero e incolore.

Gli zaffiri blu sono pietre dicroiche: il loro colore varia a seconda dell'angolazione con il quale si osservano e il taglio può influenzarne la percezione.

Quando il colore primario è il blu, le tonalità secondarie più comuni sono il viola e il verde.

Alcune piccole inclusioni all'interno dello zaffiro vengono chiamate latte, fiore o seta.

Queste conferiscono alla gemma un aspetto vellutato e possono accentuarne la bellezza e il pregio.

Una particolare varietà di inclusioni aghiformi di rutilo da vita al cosiddetto zaffiro stellato, cosi chiamato perché si forma una stella a sei raggi sulla superficie della gemma (il fenomeno ottico dell'asterismo è osservabile prevalentemente con taglio cabochon).

Il taglio più diffuso è quello sfaccettato ovale o tondo, ma non è raro trovare gemme tagliate con forma a cuore e a baguette.

Il prezzo di uno zaffiro varia a seconda di alcuni fattori tra cui il colore, la limpidezza, la luminosità e il peso in carati.

Gli zaffiri più pregiati sono stati rinvenuti tra il 1880 e il 1950 nel Kashmir (India) in un giacimento oggi esaurito. La maggio parte dei Kashmir in circolazione è presente sul mercato come gemme da collezione o incastonate su gioielli antichi. Il colore è blu-violetto, detto blu fiordaliso, e la pietra ha il tipico aspetto vellutato che tanto lo fa apprezzare dagli intenditori.

Zaffiri di notevole bellezza provengono anche dal Myanmar (ex Birmania) dalle miniere di Mogok, sono caratterizzati dal colore blu intenso con tonalità più scure del Kashmir.

Anche dallo Sri Lanka sono stati rinvenuti zaffiri di pregio. Di colore azzurro chiaro, medio chiaro e blu porpora, di notevole luminosità e brillantezza, spesso presentano tonalità tendenti al grigio causate dalle inclusioni.

Giacimenti importanti si trovano in Madagascar, in Thailandia, in Tanzania, in Australia con zaffiri blu-neri poco trasparenti, e nel Montana con zaffiri di un bel blu elettrico.

 


Curiosità


  • ·         è la pietra portafortuna associata a chi è nato a settembre;
  • ·         è la gemma del 45° anno di matrimonio;
  • ·         simboleggia romanticismo e fedeltà;
  • ·         è considerata talismano contro le disgrazie;
  • ·         per i cristiani rappresenta la volta celeste ed è emblema della Madonna (nelle pitture allegoriche il colore corrisponde a quello del mantello della Madonna);
  • ·         gli esemplari opachi e di qualità non elevata vengono usati per realizzare vetri di orologi;
  • ·         il valore di uno zaffiro stellato dipende dal peso, dal colore, dalla visibilità e intensità dell'asterismo;
  • ·        l'asterismo ha dato origine ad una leggenda secondo la quale i primi zaffiri stellati sono stati creati da un raggio di sole innamoratosi di una luminosissima stella.


 


Zaffiri famosi


Sapphire of St. Edward (Gioielli della Corona a Londra)

Star of India 563.4ct American Museum of Natural History a NewYork

Star of Asia 330ct Smithsonian Institution di Washington

Star of Artaban 287.3ct Smithsonian Institution a Washington

Star of  Bombay 182ct Smithsonian Institution a Washington

Midnight Star 116.75ct American Museum of Natural History a NewYork

Black Star of Queensland 733ct Collezione privata



Figura 1 Corona imperiale di stato- Gioielli della Corona a Londra


Figura 2 Zaffiri stellati al Smithsonian Institution di Washington


Lo zaffiro è sicuramente una gemma meravigliosa: desiderabile per la sua bellezza, preziosa nella sua rarità e durevole per essere goduta per lungo tempo.